Presidente

Maria di Gregorio

Maria di Gregorio

 

Sessantadue anni, nata in provincia di Pescara, da genitori abruzzesi, dopo gli studi commerciali ho sempre lavorato in ambiti amministrativi.
Malgrado l’impegno per la famiglia, sono sposata e ho due figlie, sono riuscita a coltivare l’amore per la natura, la passione per la fotografia e il piacere per il camminare tra i monti, che mi hanno indirizzata verso una formazione come volontario nel Club Alpino Italiano prima e successivamente come Guida Ambientale Escursionistica AIGAE.
L’esperienza ventennale di accompagnamento in ambienti naturali mi ha regalato un bagaglio di conoscenza del territorio abruzzese che si arricchisce costantemente, oltre ad un’enorme gratificazione nel poter condividere quanto appreso. Ritengo di grande importanza riuscire a sensibilizzare i giovani su tematiche ambientali usando come terreno di gioco il vasto patrimonio di aree protette presenti nella nostra regione.
Il mio camminare, così come mi piace trasmetterlo, è un entrare in punta di piedi nella natura, per conoscerla, amarla e rispettarla; come si fa con una persona che si ama e si va cercare sempre più spesso. Riuscire a far germogliare questo rapporto emozionale significa formare persone che forse riusciranno a individuare itinerari incisivi per la salvaguardia della vita negli ecosistemi.
Mi rendo conto che questo impegno assunto con Appennino Ecosistema non è altro che un ulteriore spontaneo passo nella filosofia di vita che ho abbracciato da sempre, come quando da bambina contavo all’infinito i salti delle rane nel fossato, mi perdevo a rincorrere le lucciole nelle sere d’estate e spiavo quotidianamente i nuovi germogli del geranio rosa che mi aveva regalato mia madre.

 

Direttore

Martina Cervella

Martina Cervella

 

Nata a L’Aquila nel 1979, laureata in Scienze Ambientali, per anni mi sono occupata di qualità dell’aria e piani energetici, collaborando con una Società di consulenza e sviluppo di sistemi informativi ambientali di Roma. Appassionata di escursioni naturalistiche, figlia e nipote di grandi conoscitori della montagna.
Ormai siamo capaci di individuare il giorno, più o meno esatto, in cui esauriamo la quantità di risorse naturali che la Terra riproduce in un anno. Nel 2016 l’ Overshoot Day, questo è il nome di tale giorno, è stato l’8 Agosto. Non è una di quelle cose da ambientalisti noiosi, purtroppo è drammaticamente vero! Ogni anno consumiamo più risorse di quelle che abbiamo a disposizione e lo facciamo a discapito delle generazioni future. La cosa mi preoccupa ancor di più da quando sono diventata madre. Queste sono le motivazioni che muovono le mie azioni.